Martini Artwork | About
Laura Martini nasce a Roma nel 1967. La ricchezza artistica della sua terra unita a una grande vocazione l’hanno avvicinata sempre più all’arte nelle sue numerose espressioni. Specializzata in affreschi, decorazioni, tempere all'uovo e olii.
Arte, affreschi, pittura, icone, arte sacra, decorazione mobili, affreschi a parete, affreschi su pannelli, decorazione, arte, roma, castelli romani, disegno, chiaro scuro, artigiani, artigianalità
19048
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-19048,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.7,vertical_menu_enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Laura Martini

Nasce a Roma nel 1967. La ricchezza artistica della sua terra, gli interessi familiari e personali uniti a una grande vocazione l’hanno avvicinata sempre più all’arte nelle sue numerose espressioni.

In seguito alla maturità artistica si è specializzata in tecniche di mosaico, decorazione pittorica e affresco, vetrate a piombo e Tiffany, Trompe l’oeil.

La sua esperienza e la partecipazione a svariate esposizioni hanno consentito numerose collaborazioni che, inoltre, le hanno permesso di acquisire competenze in pannelli decorativi da arredo, affreschi, pittura murale decorativa in interni ed esterni, pittura ad olio, acquarello, tempera all’uovo, riproduzione di icone greco-bizantine, vetrate a piombo, mosaico romano e moderno, scultura in polistirolo, scultura in argilla, incisione, cesello e sbalzo.

Le sue opere più classiche parlano di un ritorno all’antica arte del disegno, di studio delle prospettive e delle proporzioni, di progettualità, di resa materica, della grande tradizione.
Tale impronta si percepisce anche nelle sue creazioni più personali, dove però si fonde con la liquidità di atmosfere oniriche, e scorre attraverso uno sguardo, un simbolo, un attimo di pura bellezza.

Affreschi

L’affresco rappresenta una delle tecniche di pittura muraria tra le più antiche al mondo.
La pittura a fresco consiste in un dipinto eseguito su una preparazione di sabbia (silice) e calce spenta (o grassello) con colori sciolti direttamente in acqua.
Gli strati di intonaco da applicare alla parete sono tre: i primi due, più grossolani, sono detti rinzaffo o arriccio, mentre il terzo, più fine, è detto intonachino e viene steso in piccole sezioni che dovranno essere affrescate nel giro di 6/8 ore, così da permettere la lavorazione su una base sempre umida.

I pigmenti colorati, penetrando all’interno dell’intonaco ancora fresco, vanno a formare un corpo unico con esso e non necessitano di nessuna sostanza per farli aderire. La calce, infatti, asciugandosi, si trasforma da idrato di calcio in carbonato di calcio, combinandosi indissolubilmente con la sabbia e con i pigmenti,  e diventando estremamente resistente.
I colori usati sono esclusivamente di origine naturale.
Gli affreschi si possono realizzare direttamente su parete o, in alternativa, su una speciale cornice che potrà poi essere incassata all’interno del muro.

Mobili

I mobili sono realizzati usando varie tecniche pittoriche e decorative, scelte in base al risultato che si vuole ottenere, sia su arredi grezzi che su materiale di recupero appositamente restaurato.

Si può scegliere tra le proposte già realizzate oppure si può creare un modello ex-novo in cui foggia, soggetto e tipo di decorazione del mobile vengono appositamente progettati secondo il gusto e le necessità della committenza.
In ogni caso si garantisce l’unicità dell’opera.
Olii
Questa tecnica pittorica si rivela assai versatile per creare opere dai colori vividi e brillanti, caratterizzate da effetti di trasparenza e di velatura.
I colori ad olio garantiscono una lunga durata, mantenendosi pressoché inalterati nel corso del tempo.
Pannelli decorativi
I pannelli vengono realizzati su supporto ligneo successivamente trattato con stucchi. In base ai gusti e alle necessità della committenza possono essere dipinti con tecniche miste come pittura a guazzo, tempere acriliche o all’uovo, doratura in foglia, stucchi in rilievo ecc.
Tempera all’uovo
Queste opere sono realizzate su supporto ligneo, base di tela di Calicò, gesso di Bologna e colla di coniglio. La decorazione segue l’antica tecnica della tempera all’uovo: un’emulsione di pigmenti naturali miscelati con uova, birra o latte di fico.
Le opere vengono successivamente impreziosite con doratura in foglia.